Droni: caratteristiche e regole di utilizzo

Fino a pochi anni fa l’utilizzo dei droni era appannaggio di professionisti delle riprese video e delle ispezioni al volo, soprattutto per i costi.
Oggi è sempre più comune vederli in volo nella nostre città sia per hobby che per lavoro, ed è possibile trovare droni che si adattano a tutte le tasche e modelli più grandi con fotocamere integrate.
Sul mercato ci sono molti droni e l’acquisto dipenderà da come prevedi di utilizzarlo, ci sono infatti modelli più economici per principianti e bambini e modelli progettati per utilizzi professionali che seguono regole stabilite dall’ente per il volo Enac.
Ci sono modelli subito pronti per volare dopo aver inserito la batteria, e altri che richiedono di personalizzare il drone prima di farlo volare.

Come funzionano i droni

Un drone è essenzialmente una macchina volante che puoi controllare con il tuo smartphone o con gli eventuali controller inclusi.
I modelli più economici sono di dimensioni incredibilmente ridotte e possono stare in una tasca o sul palmo della mano. Questi droni non hanno una fotocamera e la batteria che dura spesso solo 5-10 minuti.
Spendendo di più si possono comprare modelli con fotocamere integrate che voleranno anche più a lungo; nella gamma dei modelli professionali, troverai ancora più funzioni e fotocamere più grandi e più complesse.
Dato che ci sono così tante opzioni disponibili, potresti avere difficoltà a decidere quale drone portare a casa.
Segui la nostra guida per chiarirti le idee prima di acquistare per valutare bene le caretteristiche che ti possono servire.

Tipi di droni

Il termine drone racchiude diverse tipologie di prodotti che vanno dai modelli amatoriali a quelli professionali, che possono comunque essere usati da chiunque, e gli socpi possono essere i più diversi.
Puoi usarne uno per controllare l’area intorno alla tua villa quando senti un rumore nel cuore della notte

Drone multirotore

Uno dei tipi più comuni che puoi acquistare è un drone multirotore, che ha più di un rotore. La maggior parte di questi modelli non ha un controller a parte e di solito sarà guidato dal tuo smartphone con un’apposita App.
Questo aiuta a mantenere basso il prezzo e ti dà accesso a più funzionalità senza spendere molti soldi, ma bisognerà valutare il tempo di volo che di solito sarà inferiore ai 30 minuti.

Drone elicottero

Alcuni hobbisti con più esperienza preferiscono usare il modello drone elicottero, questi droni hanno un singolo rotore posizionato in alto con il corpo in basso.
Questo rotore gira ad alta velocità per sollevare il drone da terra e spostarlo attraverso l’aria. Ci sono alcuni aspetti negativi di questi modelli, tra cui i loro costi elevati e problemi di sicurezza. Quel rotore rotante può tagliare quasi tutto ciò con cui entra in contatto, come la tua mano e va quindi guidato con prudenza.

Droni con ali fisse

Un drone ad ala fissa ha un design completamente diverso, e sembra quasi un aeroplano in miniatura.
Ha ali fisse che aiutano il drone a tagliare l’aria e rimanere in volo.
richiedono però più tempo per imparare ad utilizzarli perchè sono più complessi.
La maggior parte ha con un controller che assomiglia a un tablet, che presenta una serie di pulsanti con diverse funzionalità.
I droni ad ala fissa possono volare più a lungo ma hanno costi più elevati.

Droni ibridi

Alcune aziende producono droni ibridi, che combinano un modello ad ala fissa con un design multirotore. Questi droni hanno più rotori posizionati sotto le ali fisse sulla parte superiore che aiutano i droni a rimanere aerodinamici, ma i rotori forniscono la velocità di cui i droni hanno bisogno.
Amazon attualmente utilizza questo tipo per consegnare gli ordini ai clienti in sempre più città. Anche se hai esperienza con i droni in volo, potresti avere alcuni problemi con uno di questi modelli.
Spesso sono più pesanti di altri tipi, il che può rendere il decollo e l’atterraggio più difficili del previsto.

Cosa si può fare con i droni?

Amazon è stata una delle prime aziende ad annunciare che avrebbe usato i droni per consegnare oggetti acquistati online.
Prima di spendere qualche centinaio di euro in uno di questi gadget vediamo coem si può effettivamente fare con uno di questi simpatici gadget.

Fare acrobazie aeree
Molti acquirenti vogliono divertirsi a vedere volare i droni, e guidarli nel cielo facendoli girare e fare dei loop nel cielo o profonde cabrate.
Se ti piace la prospettiva esistono anche modelli che integrano schemi di volo spettacolari preordinati basterà selezionare questa funzione sullo schermo del controller.
In questo caso è possibile rivolgersi a modelli di costo più contenuto.

Scattare foto e video
Geometri e società di costruzioni sono stati tra i primi a utilizzare i droni per usi professionali. Hanno usato i droni per scattare foto di punti difficili da raggiungere e per avere una buona visione di una vasta area di terra.
Poi l’utlizzo si è a mano a mano allargato a riprese foto e video artistiche o di utilità varia, e la diminuzione dei costi dei modelli professionali ha fatto sì che siano diventati uno dei modi migliori per fotografare un grande evento come un concerto all’aperto o una grande riunione politica o associativa.
Fotografi professionisti li usano ormai abitualmente per scattare foto uniche di matrimoni o feste con molti invitati.

Gare aeree
Hai mai desiderato poter competere con gli altri e vedere quanto sono buone le tue abilità di pilota?
Soprattutto all’estero sono nate diverse organizzazioni di volo che danno la possibilità di competere in vere e proprie gare aeree di varia abilità come passare attraverso un percorso designato o effettuare acrobazie aeree.
La maggior parte degli eventi è aperta solo a determinati tipi di droni.

Sicurezza
Quando qualcuno suona il tuo campanello nel cuore della notte o senti un rumore all’esterno della tua villa, potresti usare un drone per vedere cosa è successo o chi c’è prima di decidere se chiedere aiuto.
I professionisti della sorveglianza usano i droni per ispezionare grandi pezzi di proprietà e per verificare la sicurezza di altri.

Le caratteristiche da valutare

Tempo di volo

I droni più economici spesso possono funzionare per soli 5-10 minuti prima che la batteria si scarichi. Se non tieni d’occhio la durata, il drone può effettivamente scaricarsi durante un volo e schiantarsi a terra.
Mentre alcuni ritengono che la durata della batteria non sia davvero importante perché acquistano anche batterie extra, cambiarle può essere una seccatura.
Se sei nel mezzo di un volo, non vuoi richiamare il drone solo per sostituire la batteria.

La maggior parte dei droni disponibili oggi per gli appassionati ha una durata della batteria di circa 10 minuti, mentre nella fascia media se ne trovano che durano fino a 15 o anche 20 minuti.
I modelli professionali hanno generalmente una durata della batteria più lunga perché i produttori sanno che gli utenti potrebbero dover inviare i droni a grande distanza, e per questo servono batterie della durata di 30 o più minuti.

Il raggio di volo

Questo parametro indica quanto lontano puoi stare dal drone e risucire a comandarlo. I modelli di base possono avere un raggio di poche decine di metri, e questo significa che dovrai essere sempre vicino al drone mentre usi il telefono o il controller.
I droni progettati per bambini e principianti hanno in genere una portata massima di circa 100 metri, che ti consente di tenerlo d’occhio e guardare eventuali ostacoli o pericoli che potrebbero causare problemi.
Un ramo d’albero o un filo della luce può causare seri danni a un piccolo drone.
Devi quindi domandarti, di quanta portata ho bisogno?

Alcuni modelli professionali hanno un raggio di diversi chilometri o più, se devi ispezionare un’area edificabile o fare video ad alta quota.
Mentre se sei un hobbista e vuoi solo divertirti puoi sceglierne uno con una portata più breve perchè potrai sempre seguirlo a piedi.

La foto/video camera

Non tutti i modelli sono dotati di una fotocamera, ecco alcune cose che dovresti considerare se ne vuoi uno che possa scattare belle foto.

Se è rimovibile: dovresti scoprire se puoi rimuovere la videocamera dal drone prima di acquistarlo, perchè toglierla renderà il drone più aereodinamico per fare evoluzioni aeree, la rimozione della fotocamera ridurrà anche il peso del drone.
Sarà possibile riaccendere la fotocamera per scattare foto in un secondo momento.
Pixel: qualunque cosa tu voglia fotografare, dovresti guardare i megapixel della fotocamera e la dimensionie del sensore, proprio come nelle classiche fotocamere. I modelli più economici possono avere solo una fotocamera da cinque megapixel, ma alcune delle più costose hanno una fotocamera con 15/20 megapixel o più.
Alta definizione: se vuoi girare video nitidi che puoi condividere con altri, dovresti cercare una videocamera ad alta definizione.
Questo tipo di fotocamera scatterà anche video notevoli, meglio se ad alta definizione 720P.

Modalità principianti

Se sei un principiante potresti sentire il bisogno della modalità headless.
Far volare un drone potrebbe sembrare facile fino a quando non ne avrai uno davanti a te.
Quando sposti le levette a sinistra e a destra, il drone si sposterà nella stessa direzione, perché il drone segue lo stesso percorso che puoi vedere di fronte a te.
Il problema si verifica quando decidi di receperare il drone, perchè la parte anteriore ora ti guarderà e quando sposti i bastoncini, il drone si sposterà nella direzione opposta e può creare una certa confusione, motivo per cui raccomandiamo ai principianti di cercare droni con una modalità headless.

Questa modalità fa si che lo si possa muovere Indipendentemente dalla direzione in cui vola, usando le frecce o i joystick sul controller o sul telefono per dire al drone dove andare. Quando sposti la levetta o la freccia verso destra, il drone si sposterà sempre verso destra. Questa funzione semplifica l’utilizzo dei droni per i principianti.

Pulsante di ritorno

A seconda della gamma del tuo drone, potresti non preoccuparti se ha un pulsante home di ritorno. Quelli con un raggio più breve non si allontanano mai troppo da te, ma quelli con una portata estesa possono spesso spostarsi fuori dalla linea di vista.
Anche se hai una videocamera che ti mostra cosa vede il drone su uno schermo separato, potresti avere difficoltà a capire come far ritornare alla base il drone.
Quelli con un pulsante Home di ritorno rendono molto più facile per te trovare e vedere il tuo drone.

Una cosa che devi considerare è come funziona questa funzione che di solito usa i satelliti GPS e troverà la tua posizione attuale in base a un chip all’interno del telefono o del controller.
I modelli più economici rimandano semplicemente il drone indietro senza alcun riguardo per gli ostacoli lungo la strada. Alcuni dei modelli più costosi hanno un sistema di allarme integrato che avvisa il drone di ostacoli come persone o rami di alberi bassi. Il drone eviterà quegli ostacoli e tornerà da te intero!

Modalità follow

Se ami la natura e le escursioni questa modalità può esserti moto utile!
Chiunque ami le attività all’aperto dovrebbe cercare un drone con una funzione follow me. Questa funzione che dice al drone di seguirti ovunque tu vada. Funziona con satelliti GPS e chip che identificano la posizione corrente, e finché utilizzi questa modalità, il drone rimarrà a breve distanza.

Con la modalità follow me, non è più necessario tenere sempre la mano sul controller e quindi mettere il controller in tasca senza preoccuparti di dove andrà il drone. Questa funzione è ideale per escursionisti, campeggiatori e appassionati di mountain bike. Quando fai una pausa durante il viaggio, puoi accedere al controller e utilizzare il drone per controllare il percorso che ti precede o fare alcune scelte rapide prima di ripartire.

È compatibile con il mio telefono?

Alcuni droni sono dotati di un controller separato, ma altri useno lo smartphone come controller. Se ne acquisti uno da utilizzare con il telefono, assicurati che i due dispositivi siano compatibili.
Guardando alcuni dei migliori droni, abbiamo scoperto che i modelli più vecchi in genere funzionano solo con telefoni più vecchi e quelli che utilizzano un sistema operativo più vecchio, ad esempio Android 5/6/7 ecc.
Se provi a scaricare ed eseguire l’app associata, scoprirai che non funziona sul tuo telefono o che ha un certo numero di problemi che impediscono al drone di funzionare bene.
I produttori in genere indicano nella descrizione del drone quali telefoni e sistemi operativi è possibile utilizzare con tale app.

Un’altra cosa che dovresti considerare è se il telefono si monta sul controller o su un allegato incluso. La maggior parte ti dà un piccolo controller con joystick e pulsanti. Questo controller ha una clip nella parte superiore che mantiene il telefono in posizione. Se questa clip è troppo piccola, rischi di staccare il telefono e farlo cadere a terra.
È quindi importante considerare anche le dimensioni del controller, quelli che sono significativamente più piccoli del telefono non forniranno tutto il supporto necessario.

Gli accessori

I droni possono essere venduti con vari accessori che sono utili nella gestione

Borse e custodie rigide o morbide non servono solo per portare fuori i droni ma anche queste per riporli in un armadio o in qualsiasi altro posto tu voglia a casa tua.
Mantiene il drone e tutti gli altri accessori o parti al sicuro da danni e polvere.
Parti di ricambio: non importa quanto ti senti sicuro di salire sui cieli, prima o poi durante l’utilizzo qualche componente potrebbe guastarsi o rompersi.
Alcune aziende includono parti di ricambio con i loro droni perché sanno che potresti rompere alcuni pezzi. Questo ti aiuta a risparmiare sul costo di riparare il tuo drone e tornare in cielo più velocemente.
Batteria e caricabatterie: non si dovrebbe mai acquistare un drone a meno che non sia fornito con una batteria e un caricabatterie.
Alcune aziende includono batterie supplementari, che ti permetteranno di mantenerne una completamente carica e l’altra nel tuo drone.
Potresti voler investire in un caricabatterie separato che puoi usare anche fuori casa.

App di simulazione che ti aiuteranno a diventare un buon pilota

Molti dei droni disponibili sul mercato sono dotati di un’app di simulazione che ti consente di “provare” il drone prima di salire in volo.
Scarica l’app sul tuo telefono o controller e ti vedrai un mondo virtuale in cui potrai spostare una versione digitale del drone
I vantaggi di queste App sono:

Imparare come funzionano tutti i pulsanti e cosa fanno prima usare il drone.
L’app ti consente di scegliere tra diverse simulazioni per provare il drone in un’area piena di ostacoli o in un’area che assomiglia al tuo cortile.
Puoi esercitarti a sollevare il drone da terra e poi di nuovo verso il basso per assicurarti di poter gestire usando il tuo drone senza schiantarlo.
Alcune app ti forniranno ulteriori informazioni per testare le tue abilità, come diverse temperature o velocità del vento.
Puoi ridurre le possibilità di incidenti perché l’app ti consente di migliorare le tue abilità e sentirti a tuo agio come pilota.

Modalità di volo intelligente

  • Punti di interesse: una funzione divertente presente su alcuni modelli con la modalità di volo intelligente, utilizza il GPS e ti mostra alcuni dei punti o delle aree più interessanti che si trovano vicino a te.
    Puoi dire al drone di fermarsi su quei punti, ma puoi anche inserire tutte le altre fermate che vuoi che faccia.
  • Blocca su home: con questa funzione, puoi bloccare il drone su un punto o posizione home. Anche se ti sposti o cambi posizione, tornerà sempre nello stesso punto. Questa funzione bloccherà anche il drone in modo che, indipendentemente dalla direzione verso cui è rivolto, puoi sempre usare gli stessi controlli per farlo muovere allo stesso modo.
  • Waypoint: se vuoi scattare foto senza preoccuparti di dove va il drone, ne vorrai uno con questa funzione. È possibile impostare un punto iniziale e un punto finale. Il drone seguirà automaticamente questa rotta impostata, che ti consentirà di concentrarti su ciò che vedi sullo schermo.
  • Blocco rotta: consente di impostare una rotta dopo che il drone è in cielo e ti consente di prendere nota di eventuali ostacoli o altre cose che vuoi evitare. Puoi usare questa funzione per impostare un percorso specifico che il drone deve seguire.

Suggerimenti per la sicurezza per pilotare il tuo drone

Evita gli oggetti in movimento: anche se potresti sognare di far volare il tuo nuovo drone nel parco e guardare le persone fermarsi a guardarlo, dovresti evitare di far volare il tuo drone in qualsiasi punto in cui ci sono pericoli in movimento, inclusi animali domestici o bambini.
Il rischio è quello di perdere il controllo e guardare il drone colpire qualcuno.
Considera i tuoi vicini: quando voli e ti alleni vicino casa, dovresti considerare che alcuni droni sono così rumorosi da sembrare piccoli aerei.

Ispeziona i rotori: indipendentemente dal luogo in cui si vola, è necessario ispezionare sempre i rotori prima del decollo.
Eventuali parti libere possono far funzionare il drone in modo non uniforme, causandone il crash.

Tieni d’occhio il raggio: mentre alcuni droni hanno una portata estesa che consente loro di volare a km di distanza da te, ti consigliamo di tenere il drone vicino, soprattutto quando inizi per la prima volta.
Finché puoi vedere il drone, puoi anche vedere qualsiasi oggetto che potrebbe danneggiarlo o qualsiasi persona e animale che lo può colpire.

Regole di utilizzo dei droni e patentino

Scattare foto o video commerciali: in molti luoghi privati è vietato usare droni per fare riprese non autorizzate di aree e zone aziendali, aereoporti, zone militari ecc
Per novità sulla normativa si può leggere la pagina della prima rivista italiana sui droni, da giugno 2020 c’è bisogno di un patentino per i modelli sopra i 250 grammi, cioè la maggior parte.
La distanza minima da tenere è 50 metri dalle persone estranee e 150 metri da case, città e fabbriche.

L’ente volo Enac regola anche i droni ad pofessionale per cui è necessario iscriversi a una scuola di volo oltre a certificarli e assicurarli.


We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply