Spremi melograno: guida alla scelta

Il succo di melograno è uno dei più sani che possiamo bere per iniziare bene la giornata al mattino presto!
Non è solo delizioso ma anche ricco di antiossidanti nche più del vino rosso e del tè verde, con sostanze nutritive che ti mantengono energico per tutto il giorno.
Quando ho iniziato a bere il succo mi sono chiesto se potevo usare qualunque spremiagrumi, se ce n’era qualcuno fatto apposta o consigliato per ottenere il meglio dal frutto, e se era meglio uno spremi melograno manuale o automatico.

Non è facile spremere i melograni perchè il frutto contiene all’interno un grappolo di semi carnosi e succosi, simili a gemme rosse, e non è facile rimuovere la polpa succosa matura dai semi, quindi è più’ complicato da spremere rispetto ad altri agrumi come arance e limoni.

Per ottenere il massimo dai melagrani, devi trovare lo spremiagrumi giusto per il compito, ecco perché ho selezionato i migliori spremimelograno disponibili sul mercato.

Puoi spremere il succo dei semi di melograno in un normale spremiagrumi, ma ogni volta dovrai usare un colino per estrarre i semi.
Un’altra opzione è usare una pressa manuale e premere i semi con le dita per estrarre il succo, ma richiede molto tempo e un lavoro intenso.

Guida all’acquisto del miglior spremimelograno

I prodotti per la spremitura sono di due tipi manuali o automatici a elettricità, primi hanno il vantaggio di una rotazione più lenta che non genera calore.
Per tutti i modelli considerate la robustezza, la praticità d’uso e la facilità della pulizia.
Gli spremiagrumi non sono dispositivi complicati, sono semplici e facili da usare, servono per estrarre il succo da frutta e verdura, fanno il lavoro schiacciandoli o sminuzzandoli e spremendo il succo.

Bere succo è l’alternativa migliore al consumo di frutta o verdura intera perché ti permette di ottenere fino all’ultima goccia di succo dalla frutta, ed inoltre è più facile da digerire.

Consigli per la scelta

Valore nutritivo: gli spremiagrumi lenti sono l’opzione migliore se vuoi avere un succo nutriente ogni mattina. I dispositivi di spremitura lenti impediscono ai prodotti di ossidarsi e riscaldarsi di conseguenza, conservano il valore nutritivo dei melograni e degli altri frutti.

Velocità di spremitura: se hai poco tempo da dedicare alla spremitura, è fondamentale disporre di dispositivi a lame veloci e affilati cioè di apparecchi automatici, perchè sono la scelta migliore per le persone che desiderano avere subito il succo.
Tuttavia dovrai scendere a compromessi sul valore nutrizionale o sulla qualità.

Qualità del succo: come detto prima, maggiore è la velocità di spremitura, minore sarà la qualità del succo.

Quantità di resa: i modelli a bassa velocità di rotazione elaborano il prodotto molto lentamente, quindi otterrai l’ultimo pezzetto di succo dalla frutta o dalla verdura. Quando noterai la polpa, saprai che ha estratto la massima quantità di succo nel bicchiere.

Miglior rapporto qualità-prezzo: le persone che alimentano prodotti biologici nello spremiagrumi vogliono sicuramente ottenere il massimo rendimento e rapporto qualità-prezzo. Questo è il motivo per cui queste persone preferiscono gli spremiagrumi masticatori per nutrire i prodotti biologici poiché spreme ogni goccia delle verdure e risparmiano un sacco di soldi a lungo termine.

Quantità di rumore: i modelli a elettricità funzionano a un numero di giri più alto tra 5.000 e 15.000 e questi modelli sono i più rumorosi.
In generale, maggiore è il numero di giri, più rumoroso sarà il dispositivo.

Facilità di pulizia: è importante trovare lo spremiagrumi che richiede meno pulizia. Trascorrere molto tempo a pulire lo spremiagrumi non può mantenerti motivato a utilizzare il dispositivo.

Facilità di utilizzo: Gli spremiagrumi manuali sono i più semplici da usare, ma richiedono una certa forza.

Costo: gli spremiagrumi sono piuttosto economici e per questo spendere qualche euro in più per un modello migliore può essere un’ottima scelta!

Caratteristiche extra: alcuni dei dispositivi hanno coni aggiuntivi per frutti di dimensione diversa.

Come scegliere i modelli manuali

Se desideri acquistare uno spremiagrumi manuale per melograno, assicurati che abbia le seguenti caratteristiche:

  • I componenti devono essere in plastica atossica senza BPA
  • Materiali per alimenti, durevoli meglio se in acciaio inossidabile
  • Maniglie progettate in modo appropriato per un funzionamento semplice e senza troppo sforzo

Gli spremiagrumi sono disponibili in acciaio inossidabile di alta qualità che sono facili da usare e si adattano sia a scopi commerciali che domestici.
Lo spremiagrumi è facile da usare, basta tagliare a metà una melagrana e posizionarla sul cono e premere il manico.
Il succo scorre lungo l’imbuto e ora puoi goderti il ​​succo fresco, privo di semi e polpa. Inoltre, se vuoi un succo più fine, usa un filtro a rete che in alcuni casi è incluso nella confezione.

Il cono di spremitura in acciaio inossidabile di solito può ospitare sia grandi come i pmelograni che piccoli come i limoni, alcuni modelli hanno coni di misura differente a seconda del tipo di frutto.

Il primo che vi proponiamo è l’Eva, uno strumento semplice e poco costoso adatto a tutti i tipi di agrumi, gli utenti lo definiscono robusto e facile da usare, è in acciaio e di colore nero:

Adatto a spremere i melograni è anche lo Sfeomi, disponibile in 4 colori: nero, grigio, rosso e arancione. Semplice sia spremere che pulirlo.
come per gli altri apparecchi è meglio utilizzare frutti non troppo grossi, con diametri inferiori ai 12/14, in modo da rendere più semplice l’operazione.

Salendo un poco di prezzo troviamo il Lumaland, un prodotto molto acquistato che unisce la qualità dei materiali a un certo gusto nel design e non sfigura in nessuna cucina.

Video di utilizzo di uno spremitore manuale:

Spremimelograni automatici

Se non vogliamo fare fatica possiamo scegliere uno spremitore elettrico che farà il lavoro per noi. Qui i modelli sono diversi a partire da quelli base che sono come gli spremiagrumi e si trovano intorno ai 20/30 euro.

Funzionano tramite corrente elettrica e sfruttano dei sistemi di premitura a pressione, i più semplici manuale gli altri invece con una pressa.

Partiamo con un modello base, il Moulinex PC1208 è molto compatto ma non rinuncia a una discreta qualità con una vaschetta raccogli succo da quasi mezzo litro. Comodo da usare è lavabile in lavastoviglie e ha un comodo vano porta cavo.

Preferite on modello bianco? anch’io! molto simile al precedente è questo Braun CJ 3000 (BPA free) che ha però una vaschetta più piccola, seppur con le classiche tacche utili per dosare bene i succhi nel caso si usino per delle ricette.

Molto apprezzato dagli utenti nella fascia di prezzo media è il Cecotec – Zitrus 160, con ben 160 watt di potenza, include il filtro in Acciaio inossidabile che ne facilita la pulizia.
Ha due coni rimovibili per adattarsi ad agrumi più piccoli come i limoni e lime, oppure più grandi come appunto i melograni.
Risulta essere pratico e piuttosto silenzioso.

Salendo di prezzo troviamo l’ottimo Yissvic con una potenza di ben 130 watt, con tutte le parti importanti in acciaio inossidabile e ed privo di plastiche BPA. Dopo aver posizionato il frutto basterà abbassare la leva è azionarlo è il gioco è fatto!
Estetica che ricorda gli apparecchi presenti nei bar, è piuttosto resistente anche dopo il lavaggio in lavastoviglie, si può già considerare un prodotto semi professionale. Consigliato!

Le centrifughe: vantaggi e svantaggi

Esiste una terza categoria di prodotti, le centrifughe, che hanno delle lame di taglio piatta e un filtro a rotazione rapida si trova sul fondo.
Usando la forza centrifuga, il frutto (o la verdura) tagliato viene premuto contro il filtro di spremitura, che separa il succo dalla polpa attraverso il colino di spremitura.

Vantaggi delle centrifughe:

  • Contiene meno parti, quindi è facile da pulire e di facile manutenzione
  • Estrae il succo molto rapidamente da frutta e verdura
  • Occupa poco spazio nella tua cucina
  • Gestisce molto bene i frutti più morbidi

Svantaggi delle centrifughe

  • Più ossidazione rappresentata dalla quantità di schiuma
  • può essere un problema gestire i frutti più grandi

Consigli per la spremitura

Rispetto agli agrumi i melograni sono spesso più grossi, per spremerli bene e ricavarne il più possibile, occorre quindi usare alcune accortezze:

  • Quando si comprano i melograni da spremere scegliere frutti piccoli o medi, quelli grandi sono più difficile da trattare
  • Se il frutto è più grande dell’apparecchio dopo la prima spremitura spostare mezzo frutto verso avanti, dietro, destra e sinistra schiacciando in ciascuna posizione
  • Oppure tagliare il melograno in quattro quarti e non a metà per avere pezzature più piccole!

Lascia un commento